"Aver sempre vicino un così buon amico"

 

SCHEMA PER UN GIORNO DI RITIRO



Il Cammino 23-27

All’inizio del Cammino

 

* In questi capitoli, Teresa si sofferma sulla preghiera vocale. Secoli di vita ebraica e cristiana hanno conosciuto prevalentemente questa forma di preghiera, fatta ad alta voce, in coro, spesso non letta ma memorizzata. Le monache al tempo di Teresa avevano molte ore di preghiera vocale con i Salmi che potevano leggere solo in latino e che quindi non comprendevano. Essendo poi il Carmelo un ordine mariano, a lungo rimase prima dell’ufficio vero e proprio, quello della detto della “Beata”, ossia proprio della Vergine. In un secondo tempo fu obbligatorio solo nei noviziati fino al XX secolo.

 

* A causa dei problemi determinati dall’ignoranza biblica e dalle interpretazioni libere che della Scrittura venivano fatte in ambito luterano, la pastorale cattolica del tempo consigliava per tutti e soprattutto per le “donne ignoranti”, solo la recitazione di preghiere vocali, anche se non si intendeva in parte o in tutto il senso. Sicuramente era salvaguardato il “senso del mistero”, ma Teresa sembra non accettare per nulla questo modo di pregare, senza contenuti e senza relazioni. Le parole che risuonano nel vuoto non sono per lei vera preghiera cristiana.

 

* Tutta la sua fatica è diretta a dare un nuovo spessore alla preghiera vocale orientandola ad un rapporto personale “con questo vostro Sposo che non vi perde mai di vista” (C2 26,3). Per ovvie ragioni storiche però, non poteva dire a nessuna consorella di prendere la Scrittura e ascoltare la sua Parola.

Breviario di S. Teresa in Latino
Breviario di S. Teresa in Latino

Dalla preghiera alla vita

 

“Camminiamo insieme, Signore” (C2 26,6).

 

Per continuare il ... Cammino

 

1) Teresa è una donna concreta. Parte dalla decisione del tempo. Occorre prendersi tempo e calma per pregare.

 

2) Teresa poteva suggerire per avviare la preghiera solo il Pater noster, un libro di meditazione (C25, 4; C2 26,10) e un’immagine. Certo che oggi al Pater si potrebbe unire tutta la Scrittura, a partire dai testi della Liturgia eucaristica delle domenica o di ogni giorno.

 

3) “Avvicinatevi a questo Maestro con la ferma risoluzione d’istruirvi” (C2 26, 10). Lo Spirito è l’anima della preghiera, senza dubbio. Ma Teresa oggi si fermerebbe a questo? Quali strumenti formativi “ordinari”, come una formazione teologica sistematica o una buona biblioteca aggiornata, oggi accoglierebbe?

Archivio dell'Incarnazione
Archivio dell'Incarnazione


Canti

Per la prima volta edizione critica ed edizione in italiano moderno

del testo di S. Maria

Maddalena de’ Pazzi

 

Quaranta Giorni

 

Prefazione di Mons. A. Bellandi, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale.

Le parole di 

Papa Francesco

 

Omelie

 Madre Pacifica del Tovaglia amica e segretaria  di

S. Maddalena 

 

 

+  28 Settembre 1627

 

Le Madri di

S. Maria degli Angeli


Venerable

Rosemary Serio

(English)

9 Maggio Commemorazione

 

       

Video della

Terra Santa