Tutti camminiamo alla volta di questa fonte

 

SCHEMA PER UN GIORNO DI RITIRO



Il Cammino 16-22



All’inizio del Cammino

 

* Proprio questi capitoli del Cammino sono tra i più travagliati. Sono stati scritti in varie riprese. Sono stati parzialmente riscritti (tra la prima edizione del Cammino = C1 e la seconda C2). Sono preziosi nella loro dimensione di testimonianza ma anche di ricerca. Ricerca da parte di Teresa di capire cosa viveva nella preghiera, ricerca delle parole adatte per dire ciò che scopriva, ricerca per distinguere esperienza da esperienza. Questi capitoli non sono un punto di arrivo, ma una partenza.

 

* In questa fase della riflessione teresiana i termini non si sono ancora ben assestati. Apparentemente sembra che la contemplazione sia riservata solo ad alcuni, mentre “la meditazione è indispensabile per tutti i cristiani” (C 16,3). In realtà poi chiarisce che il “Signore chiama tutti” (C 19,15; 20,2) ad ascoltarlo. Precisa che una preghiera in cui ci si coinvolge totalmente , non solo recitando delle parole, è “una strada reale” (C 21,1). Solo in seguito sarà chiaro che non sono necessari alla salvezza i fenomeni straordinari, non certo una preghiera seria.

 

* Purtroppo nella seconda redazione sono stati persi degli inviti a “bere il Vangelo” (C1 31,5 manca in C2 19,8; ).

 

 

Dalla preghiera alla vita

  

“Il Signore grida a gran voce chiamando tutti”

 

 

Per continuare il ... Cammino

 

1) Teresa connette orazione mentale e virtù (C 16,6). Oggi si potrebbe dire, la necessità di unire la testimonianza con la lectio che in tante realtà si è iniziato a praticare. Occorre che ci sia una correlazione tra Parola annunciata e Parola vissuta. Ma se qualcuno non gradisse essere disturbato dalla Parola con nessun cambiamento, che senso ha pregare?

 

2) Teresa esorta le sue sorelle a “far passare la paura di affrontare un bene così eccellente” (C 20,3 altra traduz). A “non fate caso alle paure (los miedos) che cercheranno d’ispirarvi” (C 21, 5.6.10; C 16,6.10; C 17, 4; C 18, 3; C 19, 4-5; 20,2-3; Temores C 21, 5.9-10). E’ fin troppo evidente che ella si è trovata dinanzi a dei problemi nel discernimento che non sono stati risolti ma aggravati da diversi dei suoi consiglieri. Non li cita ma è fin troppo evidente la sua difficoltà. Come ha risolto il caso di un simile discernimento controverso? (Bella e incisiva la conclusione non conservata della prima redazione C1 36,5 corrisp a C2 21,9).

 

3) Come il Carmelo, nelle sue varie vocazioni, può condividere questa testimonianza-annuncio della preghiera sulla Parola con uomini e donne di oggi, di cui solo una parte sono ancora credenti e praticanti?

 

  


Canti

Per la prima volta edizione critica ed edizione in italiano moderno

del testo di S. Maria

Maddalena de’ Pazzi

 

Quaranta Giorni

 

Prefazione di Mons. A. Bellandi, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale.

Le parole di 

Papa Francesco

 

Omelie

 Madre Pacifica del Tovaglia amica e segretaria  di

S. Maddalena 

 

 

+  28 Settembre 1627

 

Le Madri di

S. Maria degli Angeli


Venerable

Rosemary Serio

(English)

9 Maggio Commemorazione

 

       

Video della

Terra Santa