CURIOSITA'

 

 

 

S. Maria Maddalena a Vilnius

 

Sin dal XVII secolo, il vescovo lituano Niccolò Stefano Pac, che riteneva di avere radici comuni con la famiglia Pazzi, richiese a Cosimo III una reliquia di S. Maria Maddalena (già nella cattedrale di Vilnius, ora nella chiesa di S. Michele - Museo delle Arti ecclesiastiche), mentre fu inviata a Firenze una reliquia di S. Casimiro.

Il reliquiario di S. Maddalena, realizzato in cristallo di rocca, oro, smalti e diamanti da Giovanni Comparini e Giuseppe Vanni, orefici di fiducia di Vittoria della Rovere con bottega su Ponte Vecchio, è di recente (Giugno 2014) stato in mostra a Palazzo Pitti. Esso contiene un dente e alcuni capelli della Santa.

Il culto della Santa era molto sentito in Lituania, tanto che la stessa famiglia Pac commissionò vari affreschi della sua vita nel prestigioso monastero Camaldolese di Mons Pacis a Pažaisli (Kaunas) che doveva avere un altro reliquiario della Santa, ormai smarrito. Rimane nell'ex-monastero una cappella a lei dedicata con il ciclo di affreschi del fiorentino Michele Arcangelo Palloni realizzati tra il 1677 e il 1683.

 

 

Museo di San Josè 

 

delle Scalze di

Antequera

 

Visita on-line

 

 

S. Maria Maddalena 

de' Pazzi

al Metropolitan Museum

 

 

Un pregevole disegno dell’urna di S. Maria Maddalena de’ Pazzi, supportata da putti, di Giovanni Battista Foggini, è custodito al Metropolitan Museum di New York.

 

Del Volterrano (Baldassarre Franceschini), invece, sono presenti due disegni per l'apparato della canonizzazione (1669).

Museo del Carmen

 

Un intero convento

trasformato in museo

e aperto alle visite

dei vari ambienti

anche on-line

 

 

Città del Messico

 

Benedictine Sisters 

of Perpetual Adoration Clyde

 

(Diocesi di Kansas City -USA)

 

 

Nella cappella delle reliquie, delle Benedictine Sisters of Perpetual Adoration di Clyde è custodito un intero abito di S. Maria Maddalena de' Pazzi.

Non è noto il percorso che la reliquia abbia compiuto per arrivare negli stati uniti, ma è evidente che le scritte sugli abiti (settecentesche) sono perfettamente compatibili con quelle presenti nel monastero dello stesso periodo. Lo stesso si può dire dei caratteri della teca sovrapposta all'abito.

Esistono delle ottime possibilità che si tratti di reliquia autentica.

 

 

 

"Gli Animali del Deserto "

 

Un'antica devozione del Carmelo di Firenze

 

"Madri e sorelle in Gesù carissime, già che tutte son bramose di tener dietro e far dolce e grata compagnia all’amabilissimo sposo Gesù, solitario per nostro amore, e sapendo dall’Evangelo come egli, abbandonata ogni conversazione di creature umane e ragionevoli, altro non volle che quella delle bestie della terra e delle fiere selvaggie del più orrido deserto, che si elesse per sua abitazione per lo spazio di 40 giorni, deliziandosi sovente con esse noi, in quest’anno, andremo avanti a Lui con numeroso stuolo di tutti i volatili dell’aria, ciascuna secondo la specie e qualità che le toccherà in sorte...

 

Animali del Deserto Firenze 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 112.3 KB

 

 

Le Cedole di Natale

 

Una devozione del Carmelo di Firenze

 

dal XVII sec.

 

e Santi dell'anno

Cedole+Natale.doc
Documento Microsoft Word 30.0 KB
Santi+dell'anno+08.01.12.doc
Documento Microsoft Word 42.0 KB

Tra le tradizioni,

del Carmelo di Lisieux 

era uso estrarre delle massime, per le feste,

tra cui un testo detto

 

"Testamento di S. Maria Maddalena de' Pazzi"

 

 

Regolamento per la Cucina

   

Ricettario delle Monache della

S. Croce di Lucca - 1864 - Napoli

 

Dal Ricettario delle Monache della Croce di Lucca
Dolci Croce di Lucca 1864.pdf
Documento Adobe Acrobat 26.7 KB

 

 

 

Mail per S. Maria Maddalena

 

E' ovvio che nel passato non esistevano mail. Ma i devoti non si impressionavano per così poco!

Molti che venivano presso il suo Carmelo portavano una missiva che affidavano alla Priora da mettere sotto l'urna della Santa, oppure la inviavano per posta insieme ad un fiore o un ex-voto.

Nel 2007, durante i restauri della chiesa si è aperta la base dell'urna della Santa che è stata condotta in pellegrinaggio fino in Duomo e, in tale base, si sono ritrovate una quantità di lettere di varie epoche insieme a varie foto.

Qualcuna sarà mostrata nel sito. 



1736

P. Fernando Salvi OCarm

 

Padre Ferdinando Salvi, grande studioso della Santa di cui ritrovò molte lettere originali, operò a Bologna.

Chiedeva alla Santa con ardente supplica di pregare per lui il Signore per il perdono dei suoi peccati e, nell'uso del tempo, decise di vergare la richiesta col suo sangue.

XX secolo

Una Rosa Bianca

 

Una persona che scrisse in inglese, spedì una rosa in memoria dei tre ragazzi della Rosa Bianca (Sophie Magdalene Scholl, Hans Scholl, Christoph Probst) che furono fucilati dai nazisti il 22 febbraio 1943 per aver diffuso dei volantini contro il regime. La comunione dei Santi supera anche i confini confessionali.


Canti

Per la prima volta edizione critica ed edizione in italiano moderno

del testo di S. Maria

Maddalena de’ Pazzi

 

Quaranta Giorni

 

Prefazione di Mons. A. Bellandi, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale.

Le parole di 

Papa Francesco

 

Omelie

 Madre Pacifica del Tovaglia amica e segretaria  di

S. Maddalena 

 

 

+  28 Settembre 1627

 

Le Madri di

S. Maria degli Angeli


Venerable

Rosemary Serio

(English)

9 Maggio Commemorazione

 

       

Video della

Terra Santa