Vedeva poi,

per contrario di tanta bontà

e liberalità di Dio,

le creature tutte corrispondere

con una grandissima ingratitudine,

per questo lei molto si doleva…

“O Compendio di amore,

Tesoro inenarrabile!

Non mancono desiderii,

ma all’opere ogniun fugge.

Infiamma l'intelletto

ma molto più l’affetto a seguitarti”.

 

***

 

Et così come per la parola

si manifesta quello che sta dentro nel cuore,

così io avendo ora ricevuto Voi

che siete quel Verbo buono,

 voglio mandarlo fuori con le parole

e ancora con l'operazioni

secondo la volontà vostra,

perché le creature si convertano a Voi

e diventino tali che ancor loro

vi possano ricevere dentro nel cuor loro. 

 

***


Poi mi pareva vedere la Santissima Trinità tutta amorosa verso le Creature.

Ma le Creature vedevo

che non conoscevono questo Amore,

e non mettevono tutto il loro studio

in Amare puramente Dio.

 

***

 


Canti

Per la prima volta edizione critica ed edizione in italiano moderno

del testo di S. Maria

Maddalena de’ Pazzi

 

Quaranta Giorni

 

Prefazione di Mons. A. Bellandi, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale.

Le parole di 

Papa Francesco

 

Omelie

 Madre Pacifica del Tovaglia amica e segretaria  di

S. Maddalena 

 

 

+  28 Settembre 1627

 

Le Madri di

S. Maria degli Angeli


Venerable

Rosemary Serio

(English)

9 Maggio Commemorazione

 

       

Video della

Terra Santa